Polline, polvere, animali domestici e cibo sono allergeni comuni. Ma queste non sono le uniche cose che possono scatenare un prurito al naso, un’eruzione cutanea o uno starnuto. Anche il contatto della pelle con l’oro scatena una reazione allergica in alcune persone. Non si sa quante persone abbiano una reazione all’oro. Ma su 4.101 persone testate per un’allergia all’oro in uno studio del 2001Trusted Source, circa il 9,5% è risultato positivo, con più donne positive rispetto agli uomini. Per essere chiari, però, una reazione all’oro non è necessariamente dovuta all’oro stesso, ma piuttosto ai metalli presenti nell’oro, come il nichel. Alcuni ori contengono tracce di nichel. Quindi, se hai un’allergia al metallo o al nichel, il contatto con alcuni tipi di oro può causare una reazione cutanea. Quali sono i sintomi di un’allergia all’oro? I sintomi di un’allergia all’oro sono simili a quelli causati da altre allergie. Il corpo reagisce in modo diverso agli allergeni, ma i sintomi tipici possono includere gonfiore, un’eruzione cutanea, pruriginosità, macchie scure e vesciche . I sintomi possono variare da lievi a gravi. Possono svilupparsi poco dopo il contatto con l’oro o dopo un’esposizione a lungo termine.

Se indossi un anello d’oro, potresti sviluppare rossore, scolorimento o prurito sul tuo dito. Potresti anche sviluppare sintomi sull’orecchio o intorno al collo dopo aver indossato orecchini d’oro o una collana d’oro. Può essere difficile distinguere un’allergia all’oro da altre allergie, quindi potresti attribuire i sintomi a un eczema o a un altro tipo di dermatite da contatto. Con un’allergia all’oro, è probabile che tu abbia la stessa reazione ogni volta che esponi la tua pelle all’oro. La causa esatta di un’allergia all’oro è sconosciuta, ma i sintomi si verificano quando il tuo sistema immunitario diventa sensibile al metallo. Essere allergico ad altri tipi di metallo, così come avere una storia familiare di allergia al nichel o ai metalli, può renderti predisposta ad avere un’allergia all’oro. È anche possibile che tu stia reagendo ai gioielli d’oro o ad altri oggetti d’oro a causa di altri metalli che vi sono mescolati. Il nichel è uno degli allergeni metallici più comuni ed è spesso in lega, o mescolato, con l’oro.

Parliamo adesso delle fonti di allergeni dell’oro e dei metalli….. Mettiamo caso che i gioielli d’oro possono scatenare una reazione allergica, tieni presente che anche altri oggetti contengono oro o nichel e quindi potresti avere delle reazioni cutanee quando sei esposto ad essi, ecco alcuni esempi sotto :

Oro tiomalato di sodio: un composto dell’oro usato per ridurre il dolore e l’infiammazione e viene anche usato nelle persone con artrite reumatoide.

Corona dentale d’oro: un tappo dentale o una protesi fissa usata per ripristinare un dente danneggiato.

Anche gli integratori orali contenenti oro: questi possono includere integratori vitaminici e minerali, quindi assicurati di leggere l’etichetta degli ingredienti.

Stent placcati in oro:  minuscoli tubi usati per aprire passaggi bloccati nel corpo, come i vasi sanguigni .

Oro commestibile: tracce di oro pressato o spazzolato nel o sopra il cioccolato e altri dolciumi.

Inchiostro per tatuaggi: questo può essere presente più frequentemente ,soprattutto se sei allergico al nichel.

Cellulari: questi possono contenere nichel, visto che sono costruiti in metallo.

Cosmetici: questi prodotti possono contenere nichel e altri metalli e già ne è stato parlato in passato..

L’allergia al nichel nascosta nell’oro ……..Tieni presente, però, che non tutto l’oro contiene tracce di nichel. Quindi, se è proprio al nichel che sei sensibile, la reazione potrebbe verificarsi solo indossando certi tipi di oro. In genere, più l’oro è puro in un gioiello, meno nichel contiene. Pertanto, potresti non reagire all’oro 24 carati (oro puro), che ha il 99,9% di oro. Ha meno dello 0,1% di nichel e altri metalli. Allo stesso modo, la possibilità di una reazione potrebbe diminuire con l’oro a 18 carati, che è oro al 75%. Ma se indossi dell’oro di soli 12 carati o 9 carati , quindi contenente una maggiore quantità di nichel o di un altro metallo , potresti avere più probabilità di avere una reazione. È anche più probabile che tu reagisca all’oro bianco. L’oro giallo può contenere nichel , ma è tipicamente legato, o combinato, con argento o rame. L’oro bianco è per lo più in lega con il nichel.

Qual è il trattamento per un’allergia all’oro? Se hai sintomi come prurito, gonfiore, rossore e vesciche dopo aver indossato gioielli d’oro, il modo migliore per trattare la reazione è usare una crema corticosteroidea da banco. Per ridurre il prurito, assicurarsi di mantenere la pelle idratata e applicare un impacco fresco. Per una reazione grave, consulta il tuo medico, in quanto potresti aver bisogno di un farmaco più forte. Per evitare future reazioni allergiche, potresti voler smettere di indossare i gioielli. Invece andiamo a vedere cosa cercare nei gioielli…. Il modo migliore per prevenire una reazione è quello di indossare gioielli che non irritano la pelle. Puoi evitare del tutto i gioielli d’oro o indossare solo oro 18 o 24 carati. Poiché la causa sottostante è spesso un’allergia al nichel, però, probabilmente dovrai evitare anche altri tipi di gioielli. Questo include la bigiotteria. Cerca gioielli ipoallergenici o senza nichel. Puoi anche prevenire una reazione cutanea indossando acciaio inossidabile o titanio. Un altro consiglio è quello di sostituire i cinturini di metallo con quelli di stoffa, plastica o pelle.

Se il tuo lavoro richiede il contatto con il nichel o l’oro, indossa i guanti per ridurre la probabilità di una reazione. Tieni presente che il nichel si trova anche in molti oggetti di uso quotidiano, che possono causare una reazione con il contatto pelle a pelle. Questi oggetti includono montature di occhiali, utensili, chiavi, monete, fibbie di cinture, rasoi e persino ganci per reggiseni. Potresti, per esempio, considerare di sostituire la tua montatura di metallo per occhiali con una di plastica o titanio.

Continuando andiamo a vedere come si diagnostica un’allergia all’oro……Se sospetti un’allergia all’oro o al nichel, consulta il tuo medico. Il tuo medico eseguirà un esame della pelle e ti chiederà informazioni sulla tua storia medica e familiare. Alcuni medici possono fare una diagnosi basandosi sull’aspetto della tua pelle. Ma è probabile che tu venga indirizzato a un allergologo o a un dermatologo per ulteriori test. Questi specialisti possono usare un patch test per confermare o escludere un’allergia al nichel o ai metalli. Si tratta di esporre una piccola zona di pelle all’allergene e poi controllare la pelle per una reazione.

Infine il risultato….. Non esiste una cura per un’allergia all’oro o al nichel. Ma puoi gestire i sintomi evitando i gioielli che contengono il metallo. Aiuta anche a familiarizzare con altri oggetti che contengono oro o nichel e poi evitare il contatto anche con questi.

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: