Gli annunci che si vedono online, parlano di gioielli d’oro a prezzi ragionevoli da circa 30 a 150 sterline, ma è probabile che tu paghi molto di più per il reale contenuto di “oro”.

Il ciondolo nella mia mano sembra d’oro, sembra freddo e pesante come l’oro ed è stato descritto come ‘oro’ quando l’ho comprato. Ma è reale? Oggi ho portato questa collana Radley London, che ho comprato da Amazon per 29,99 sterline, e l’ho portata all’Ufficio di Controllo di Londra per testare quanto oro c’è veramente dentro…un esempio riportato da un consumatore tipo.

Gli esperti qui sospettano che possa essere uno delle migliaia di pezzi di imitazione di gioielli d’oro attualmente in vendita online nel Regno Unito, un mercato che si stima abbia un valore superiore a 1 milione di sterline. La reporter Rosie ha portato questa collana Radley London, comprata da Amazon per 29,99 sterline, al London Assay Office per testare quanto oro è effettivamente presente Secondo l’Hallmarking Act 1973, è illegale descrivere qualcosa che non è ufficialmente oro come l’oggetto reale. Questo include ingannare gli acquirenti online non rendendo esplicitamente chiaro nel titolo di un prodotto o in una pubblicità se un articolo è fatto di un metallo più economico che è stato colorato o placcato.

Ma c’è stata un’esplosione di gioielli economici falsamente commercializzati come “oro” dall’inizio della pandemia, con uno studio per il British Hallmarking Council che ha rilevato un aumento di 17 volte degli annunci sospetti sul mercato online tra il 2019 e il 2021. Tali prodotti sono solitamente realizzati con metalli di base economici rivestiti con uno strato incredibilmente sottile di oro, appena 0,25 micron (un milionesimo di millimetro) di spessore. Se si dovesse comprare un pezzo di bigiotteria a buon mercato che si sa essere solo placcato in oro o color oro e si è soddisfatti di questo, allora va bene”, dice il responsabile del servizio clienti del London Assay Office, Adam Phillips.

Il problema è quando gli acquirenti pagano di più per qualcosa perché percepiscono che si tratta di un pezzo di valore superiore a causa del modo in cui è descritto”. La legge dice che i negozi devono includere la parola ‘placcato’ nel titolo di un prodotto con lo stesso rilievo della parola ‘oro’, ma molti siti web non lo fanno. Ciò significa che è facile per le persone che fanno i loro acquisti natalizi per i loro cari online, essere attratti da pubblicità che mostrano gioielli d’oro per prezzi da circa 30 a 150 sterline. Ma c’è una forte possibilità che in realtà non valga più di qualche sterlina.

Ruth Mary Chipperfield, che ridimensiona e rimodella i gioielli, scopre sempre più spesso che le persone sono state vendute male. Una cliente non sapeva se il suo anello era d’oro a nove o 18 carati. In realtà, era all’80% di nichel e quindi pericoloso da indossare”, dice. La collana che ho comprato si chiama ‘Ladies Gold Floral Etched Locket’ e non c’è nulla nel titolo o nella descrizione del prodotto che suggerisca che non sia d’oro. Ma quando scorro la pagina di Amazon vedo che il ‘tipo di materiale’ è descritto come ‘ottone’. Quindi, di cosa è veramente fatto? È il momento di metterlo alla prova.

Solo la vista a raggi X può individuare il vero oro e si può constatare solo a Goldsmiths’ Hall di Londra, dove gli esperti dell’oro testano la qualità e la purezza dell’oro da più di 700 anni. Il laboratorio dell’Assay Office è però decisamente al passo con il 21° secolo, con banchi di lavoro pieni di macchinari high-tech. Qui gli esperti usano macchine chiamate spettrometri di fluorescenza a raggi X (XRF) per inviare raggi X attraverso la superficie dei gioielli. Ogni elemento ,metallico riflette l’energia dei raggi X a frequenze uniche e la macchina le legge.

Per prima cosa, si prova a mettere un anello d’oro vero nella macchina e sul grafico si vede bene che contiene il 916 per cento di oro, il che significa che è 22ct, la qualità più fine usata in gioielleria. Gli esperti avvertono che i clienti vengono ingannati nell’acquisto di gioielli contenenti gemme “false” che valgono una frazione del valore di quelle vere. Ci sono anche piccoli picchi per altri metalli, tra cui un po’ di argento e un po’ di rame e zinco. L’oro è troppo morbido per essere usato nella sua forma più pura, quindi anche l’oro a 22 carati è solo circa nove decimi di oro.

È una lega, con piccole quantità di altri metalli per dargli forza e colore”, spiega l’esperto . Il prossimo ed ultimo pezzo è il momento della verità per avere la certezza del falso esito.

Quindi andiamo a mettere una collana di perle che sappiamo essere di valore sotto il fascio di raggi X e aspettiamo circa 20 secondi. Il picco del rame sale immediatamente, ma per l’oro non c’è niente di più di un piccolo blip. Praticamente non c’è oro qui dentro“, esclama l’esperto, allibito . La macchina mostra che l’esterno del ciondolo è fatto quasi interamente di rame e zinco, il contenuto d’oro è dell’1,2 per cento. Un rapido test della catena mostra che non è molto meglio, contiene il 2,6% di oro. Quindi stiamo molto attenti quando acquistiamo gioielli in oro, perché dobbiamo vedere veramente se lo sono.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: